Nautikit - Il catalogo nautico per 

la costruzione, l'allestimento e la manutenzione delle barche

 

forum

Home    catalogo    sommario barche    costruzioni    chi siamo     forum    newsletter    normativa  faq   mappa    contatti 

 

 

 

 

nel catalogo:

 

 

 

 

 

 

  

 

GUIDA PRATICA ALL' UTILIZZO DI SP 106

 

 

Rivestire il legno con tessuti e SP 106

 

Lo scopo di rivestire il legno con un tessuto è quello di renderlo più rigido, di aumentarne la resistenza all'abrasione e migliorarne la robustezza. SP 106 è eccellente per questo tipo di applicazione; infatti,

è stata formulata per offrire un'ottima adesione sul legno, e grazie alla sua bassa viscosità è ideale per l'impregnazione della fibra. La fibra è disponibile in molteplici tessiture e grammature; la più comune è quella a tessitura incrociata 0°/90°. Questo genere di tessitura è disponibile in grammature da 86 gr/mq fino a 400 gr/mq, ma la più usata rimane quella di grammatura 200 gr/mq in quanto presenta il miglior rapporto tra facilità di applicazione e caratteristiche meccaniche.

Esistono due metodi per applicare i tessuti sul legno: il metodo a secco e il metodo a umido.

 

Metodo di rivestimento a secco

Nella maggior parte dei casi il metodo a secco è il più  facile e consente ottimi risultati.  Il rivestimento con fibra deve essere applicato su una superficie impregnata in precedenza con SP 106, procedendo nel seguente modo:

a) Lavare la superficie ormai completamente catalizzata con acqua e sapone;

b) Carteggiare con carta abrasiva bagnata di grana 80-100;

c) Lasciare asciugare completamente;

d) Strofinare per rimuovere la polvere e i residui della carteggiatura con un panno imbevuto di

solvente sgrassante SP Solvente A

Una volta avvenuta l'evaporazione del solvente è possibile applicare il tessuto.

Supponendo che si voglia rivestire uno scafo di una barca in compensato, è necessario procedere

come segue:

lavorando su uno scafo rovesciato è importante decidere se applicare i tessuti nel senso della lunghezza o nel senso della larghezza. Nella maggioranza dei casi il metodo migliore è quello di stendere i tessuti nel senso della larghezza in quanto è stato riscontrato un minor spreco di materiale. Per prima cosa bisogna tagliare le varie strisce di tessuto calcolando circa 30 mm di sovrapposizione tra una striscia e l'altra; ogni striscia deve inoltre essere numerata e posizionata in ordine rispetto alle altre in modo da non creare inutili confusioni. E' importante, una volta steso il tessuto sullo scafo, eliminare l'aria utilizzando, se necessaria, una spazzola con setole morbide. Una volta terminata la posa del tessuto miscelare con cura la resina e l'indurente nelle giuste proporzioni e quantità evitando inutili sprechi. Applicare il sistema epossidico con rulli mohair, o a pelo corto e vaschette, oppure più semplicemente versando un piccolo quantitativo di resina sull'area da impregnare spalmando in tutte le direzioni con un rullo o un attrezzo per la pulizia dei vetri.

Fig. 4 - Applicazione del tessuto a secco

E' importante spalmare la resina attraverso le fibra  in modo da impregnarla completamente, dopodiché il tessuto impregnato, cambierà di colore, da bianco a trasparente così che sarà di nuovo possibile vedere la superficie del legno. Se si intravedono bolle di aria, è importante eliminarle con un rullo frangibolle. Una volta che la superficie ha raggiunto lo stadio di catalisi, ed è possibile effettuare il test "tack-free", applicare un altro strato di SP 106 in modo riempire bene la trama del tessuto e in modo da lasciare un piccolo strato di resina su tutto il rivestimento di vetro. Una volta che anche il secondo strato di SP 106 è giunto a catalisi completa ( 12 - 18 ore) può essere carteggiato e rifinito accuratamente.

 

Metodo di rivestimento a umido

Dovendo rivestire una superficie verticale o un soffitto, è meglio utilizzare il metodo a umido procedendo nel seguente modo: applicare SP 106 sulla superficie che ha subito il trattamento di preparazione descritto precedentemente; stendere il tessuto asciutto sulla superficie fresca di SP 106 usando un rullo frangibolle, facendo molta attenzione ad impregnare bene il tessuto e ad eliminare completamente l'aria imprigionata. In questa applicazione è importante prestare molta attenzione al tempo d'indurimento di SP 106 e selezionare un'area che possa essere completata entro il limite di tempo stabilito nella scheda tecnica del prodotto in relazione all'indurente usato. 

Come per il metodo a secco, una volta che il primo strato di epossidico SP 106 è arrivato al punto di catalisi che permette di effettuare il test "tack-free", è possibile applicare un'altra mano di SP 106 in modo da impregnare completamente il tessuto e in modo da lasciare un sottile strato di epossidico su tutta la fibra. Una volta che il secondo strato è giunto a catalisi completa carteggiare e rifinire a piacere.

 

Come evitare di vedere i punti di sovrapposizione fra una striscia e l'altra di tessuto

Se si vuole ottenere una superficie completamente liscia dopo che abbiamo rivestito il nostro scafo con il tessuto occorre operare nel seguente modo:

In entrambi i metodi, a secco e a umido, è necessario far sormontare di 30mm una striscia di tessuto sulla precedente. Terminata l'applicazione dell'ultimo strato di resina e iniziata la catalisi, occorre incidere entrambi i tessuti con un trincetto molto affilato nel centro del sormonto, e operare così:

Strappare ed eliminare la piccola striscia (circa 15 mm) del tessuto superiore;

Alzare la restante parte di sormonto del tessuto superiore;

Strappare ed eliminare la piccola striscia di circa 15 mm del tessuto inferiore;

Abbassare ed unire bene la parte del tessuto superiore precedentemente alzata.

Così elimineremo ogni sovrapposizione ed otterremo dei giunti perfetti fra una striscia di tessuto e l'altra.

 

 

3) SP 106 utilizzato come adesivo 1 2 3 4 5 6 5) creare stucchi con SP 106

 

 Entra nel Forum di

Home    catalogo    sommario barche    costruzioni    chi siamo     forum    newsletter    normativa  faq   mappa    contatti